La Storia Dei Miei Primi Successi

Controlla Che C’è Nel Magazzino Oggi

Veramente non ero molto convinta quando ho incominciato questa mia avventura della vendita di gioielli con le pietre preziose e di articoli di medicina alternativa a loro collegati. 92d902345ef9e9fdc8606fa94af060cc.jpgPrima di tutto non sono una venditrice classica che ti sà dire quello che vuoi sentire. Ho una abitudine patologica di dire sempre la verità e non sono capace di darti una cacca per un pezzo di pane.

Allora con tutte queste mie “capacità” mi sono messa a vendere.

Be… La notizia buona per me è che ho venduto un bel po’ di oggetti. Non “perchè” ma “nonostante”.
Non ho tanti conoscenti nella vita “mondana” -ecco perchè ho incominciato con internet. Vivo sulla collina, lontano dalla gente. Ma di tanto in tanto faccio volontariato. Ed ho portato a Salerno il mio “tesoro”.

La prima volta volevo solo farlo vedere a una signora che vende i gioielli. Logicamente lo avevo con me anche nel museo. E l’ho fatto vedere alla ragazza con la quale avevo il turno. Quella li guardava, guardava -ed ha comprato alcuni pezzi. “Aaaa!” ho pensato io, “me li porto con me anche la prossima volta!”
1b9c5161d255c9c6726b2317a8c57221.jpgImmagina che oggi quasi tutte le ragazze portano i miei braccialetti e collane. E non c’è da meravigliarsi, perchè sono di pietra naturale (a questo punto devo tornare più tardi), sono belli e i prezzi sono praticamente quelli dell’ingrosso, perchè ho messo per me guadagno minimo.

Quest ultima cosa era proprio sbagliata. Perchè tutte chiedono uno sconticino e mi piacerebbe di farlo. Ma visto che ho fatto prezzi minimi, non me lo potevo neanche permettere. Allora ho capito a che servono i prezzi del fornitore. Ho messo quelli prezzi allora e adesso sono tutti contenti.

Le mie signorine la mia “tesoriera” la fanno vedere anche ai visitatori del museo e mi fanno vendere anche altri pezzi. Mi chiedono anche se voglio continuare a fare questo per rivolgersi se hanno bisogno di altri regali.

Veramente è molto gratificante.
Un ragazzo mi diceva poco tempo fà rispondendo ai miei dubbi su una società in internet, alla quale sto pensando di aderire, di questo senso di grande piacere quando trovi un’altro amico. E’ santa verità.
4ee6839b592a564d21bdba349712a526.jpg

Allora, volendo aggiungere altri articoli che questi ormai si stanno esaurendo, mi sono messa di cercare un altro fornitore. E’ veramente una cosa dura. Sto al PC tutti santi giorni, non riesco fare nient’altro. Tutto è abbandonato, tutti sono abbandonati. Il sedere è diventato una lastra, la testa gira, e mi viene anche da vomitare a volte. Sto computer non è un giocattolo, davvero.

Bene. La cosa che ho scoperto mi ha sconvolto. Molti vendono pietre trattate.

d14598c0bb4eb85b10eaf06a150993d5.jpgLo avevo visto già quando ho visitato i negozi. Cornalina per esempio. Turchese. Anche altri. Allora ho apprezzato il mio fornitore. La pietra che mi ha venduto è pietra vera. Ho guardato la cornalina per esempio, quelli braccialetti grandi (mi è rimasto uno solo nonostante tutto il prezzo -a proposito, ho venduto più pezzi costosi che quelli che costano di meno) e si vede che è fatta di cristallo. Anche il mio braccialetto di cristallo di rocca che ho ricevuto con una pietra rotta e lo porto io, si vede che è pietra vera, non un vetro come ho pensato prima.

Adesso ho trovato un’altro fornitore che vende pietre interessanti. Questi giorni farò l’ordine. Molto interessante Turchese Imperiale, voglio prendere quarzo rosa e magari azurite, leopardskin e rodonite. Questi costeranno un po’ di più perchè è il fornitore americano e ci saranno le tasse doganali.

Ah, le signorine hanno prenotato turchese, ametista, granato. Devo vedere che posso fare.eb0e757291a0c89812e2232ffd975537.jpg


Da mio primo fornitore voglio prendere anche qualche pezzo interessante. Vediamo se riesco entro fine di questa settimana, così ci saranno articoli nuovi fra una ventina di giorni.


Con il tempo vorrei comprare le pietre sempre di più alta qualità -quando me lo potrò permettere. Ma anche aggiungere gli anelli.

Ecco che succede quà, nel mio negozio in questa ultima settimana.

Controlla Che C’è Nel Magazzino Oggi

cde3829804c7cbc4674ba38fc0821234.jpg

 

La Storia Dei Miei Primi Successiultima modifica: 2008-06-18T19:50:19+02:00da liudfer
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento